Il Portiere  ha intervistato Daniele Sommariva, giovane promessa del calcio italiano.

Ciao Daniele, parlaci un po’ di te. 

Ciao a tutti, sono nato a Genova dove tuttora vivo, ho diciotto anni e devo frequentare l’ultimo anno di liceo. Mi piace il tennis ma anche lo sport in generale. Il mio hobbby preferito è ascoltare la musica.

Quando è nata la passione per il ruolo del portiere?

Ho iniziato a giocare tra i pali a 8 anni perché mio zio mi regaló una sua vecchia maglia da portiere gialla e nera che mi piaceva veramente tanto. Crescendo questa passione non è scemata, anzi è aumentata sempre di più.

Quest’anno hai giocato nella primavera del Genoa… Come giudichi il campionato?

Abbiamo disputato un buon campionato, arrivavamo da una stagione molto deludente però siamo tutti d’accordo nel dire che si poteva fare qualcosa in più. Abbiamo commesso degli errori durante la prima parte del campionato che ci hanno compromesso la classifica finale.

Sei stato convocato anche in prima squadra, è stato emozionante?

È sempre bello essere convocati con la prima squadra, specialmente le partite in casa al Ferraris per me che sono nato qua a Genova e sono tifoso del Genoa.

11935058_1224712580888469_9164628894295729941_n

Cosa si prova ad allenarsi con portieri di un certo calibro come Perin e Lamanna?

Allenarsi con portieri di questo livello é una fortuna inestimabile, mi hanno aiutato a crescere soprattutto a livello caratteriale. Questo anno ho avuto anche la possibilità di allenarmi con Ujkani e Donnaruma.

12540575_1306281586064901_6817732350675781101_n

Come ti prepari durante la settimana per arrivare al top la domenica?

Durante la settimana cerco di allenarmi tanto e sempre al massimo, per me poi sono fondamentali il riposo e l’alimentazione. Ognuno è fatto in maniera diversa io devo essere al 100% in tutto.

Cosa vuol dire per te essere un portiere?

Per me essere portiere significa essere responsabile e coraggioso. Bisogna saper rimanere lucidi in ogni situazione, io mi considero più un portiere razionale.

Come inquadri il calcio nella tua vita attuale e futura?

Il calcio per me è fondamentale, passerei le giornate intere su un campo e per ciò lavoro tutti i giorni affinché diventi il mio lavoro.

Conoscevi “Il Portiere” prima di questa intervista?

Si conoscevo già “Il Portiere”, mi piace perchè è uno spazio dove posso essere sempre aggiornato e sopratutto posso confrontarmi con altri portieri.

Grazie Daniele!

a cura di Alberto Biasella

 

 

 


 

Annunci