In questo articolo vogliamo portarvi a conoscenza delle differenze che ci sono tra un portiere di calcio a 5 e uno di calcio a 11.

Prima di tutto c’è la porta da difendere e l’ampiezza del campo che rende più complicato il ruolo del portiere del calcio a 5 rispetto a quello del calcio a 11, anche perchè per quanto riguarda il portiere del calcio a 5 le statistiche dicono che subisce più tiri del portiere del calcio a 11 in quanto le dimensioni del campo e delle porte come vedremo sono inferiori rispetto al calcio a 11.

Entriamo nei particolari con le principali differenze tra il calcio a 5 e quello a 11.
1. PORTE
– CALCIO A 11:
La porta come ben sapete è composta dai pali verticali (equidistanti dalle bandierine d’angolo) alti 2,44 metri e distanti 7,32 metri tra loro congiunti dalla traversa  alle estremità superiori.
– CALCIO A 5:
Invece le dimensioni della porta del calcio a 5 sono di 3 metri di larghezza per 2 di altezza, i pali che devono avere spessore di 8 cm.
________________
2. AMPIEZZA DEL CAMPO
– CALCIO A 11:
* (100-110 m)x(64-75 m), dipende dai vari tornei
– CALCIO A 5:
* minime 38×18 m; massime 42×22 m
__________________
3. AREA DI RIGORE
– CALCIO A 11:
Sul terreno di gioco sono presenti due zone rettangolari: l’area di rigore e l’area di porta, attorno alle porte. Le suddette zone sono formate da due linee verticali che nascono da ciascuna linea di porta, occupando 16,5 m sul terreno: ad unire le due linee è una terza, orizzontale e lunga 40,32 m. A distanza di 11 m dalla linea di porta vi è il “punto del calcio di rigore”, il cosiddetto “dischetto”. I falli commessi all’interno dell’area di rigore sono appunto i calci di rigore.  L’area di porta, “area piccola”, ha due linee verticali che distano 5,5 metri da ogni palo ed entrano sul terreno per la stessa misura: a congiungerle è una linea orizzontale di 18,32 m.
– CALCIO A 5:
Nel calcio a 5 invece l’area di porta o area di rigore, è segnata da due “archi di circonferenza” di raggio di 6 metri, uniti da una linea parallela alla mediana; a distanza di 6 metri da ciascuna linea di porta è segnato il punto del calcio di rigore (quando un fallo viene commesso all’interno di essa, mentre a distanza di 10 metri vi è quello del tiro libero (che viene battuto dopo che si cumulano 6 falli in un tempo di giuoco).
__________________
4. REGOLAMENTO
Il portiere del calcio a 5 come quello del calcio a 11, non può uscire dalla sua area di rigore con le mani, ma se lo fa, a differenza del calcio a 5 viene solo ammonito, non è mai ultimo uomo, e solo in alcune circostanze se è chiara occasione da rete viene espulso.
A differenza del calcio a 11, il portiere del calcio a 5 può fungere da portiere di movimento ruolo che porta a cinque giocatori di movimento, il cosìddetto “4+1”.
Ultima regola attuale dei giorni nostri è quella che non ci possono essere più di due retropassaggi tra i giocatori ed il portiere.
E poi infine il portiere del calcio a 5 è senz’altro protagonista dei tiri di rigore che sono due:
1. il tiro libero dai 10 metri (dopo che la sua squadra cumula i 5 falli consentiti)
2. il tiro di rigore dai 6 metri alla fine dei tempi regolamentari o supplementari in caso di parità ma non nella regular season oppure quando lui o i propri giocatori della sua squadra fanno fallo nell’area di rigore.
Molti portieri del calcio a 5 si specializzano molto nel parare i tiri liberi o i tiri di rigore, ma di questo parliamo in altro capitolo.
Per ora e dopo aver studiato le principali differenze vi lasciamo con una domanda: secondo voi è più difficile il ruolo del portiere del calcio a 5 o quello del calcio a 11?
Annunci